Una libbra, però senza sangue (ché è per i bambini)

Humans are such an easy prey.     Vi dice niente il nome Vittorio Arrigoni? Forse no. Come passa il tempo. Era un corrispondente libero che scriveva da Gaza City. Una città densamente abitata, praticamente indifesa, su cui fu versato esplosivo, fosforo bianco e piombo fuso. Vittorio fu l’unico giornalista occidentale con le palle abbastanza […]

Nel nome del padrino

  La notizia ormai la conosciamo tutti. Distorta, perché i giornali fingono di mancare il punto in maniera sistematica e noi prendiamo dalle questioni solo ciò che più ci solletica, ma a grandi e pessime linee la conosciamo tutti: La Corte di Cassazione lunedì 5 giugno ha pubblicato una sentenza capace di incidere sulle condizioni […]

Citazioni e responsabilità. Degli altri

Tizio qui. Caio qua. L’ha detto Orwell trallallero trallallà. È bello citare. Lo faccio anch’io molto spesso e sempre molto spesso risulta davvero utile a sintetizzare un concetto e soprattutto conferirne autorevolezza. Ipse dixit e bella lì. Ferma, statuaria, direi quasi ieratica la citazione adempie la propria funzione nel cerimoniale dell’evitamento, il nostro pane quotidiano. No, perché […]

Quella correzione in motivazione

È accaduto un fatto interessante. La Cassazione Civile prima sezione civile, con la sentenza n. 11504 depositata il 10 maggio 2017, ha mutato il proprio orientamento in materia di assegno divorzile dopo 27 anni. In estrema sintesi, il giudice di legittimità ha stabilito che il nuovo parametro per il giudizio d’inadeguatezza dei redditi o dell’impossibilità […]

En Marche sì, ma dove?

« Le vrai luxe de demain sera d’être isolable. La vraie liberté ne sera pas d’être relié aux autres, mais le droit de ne pas être branché »[1]   Se guardiamo col cuore oltre che con l’intelletto, in fondo, tra marche e marché passa un accento acuto, un’intonazione diversa, una variazione sul tema. Poco più […]

Le monde va finir

“[…] Le monde va finir. La seule raison, pour laquelle il pourrait durer, c’est qu’il existe. Que cette raison est faible, comparée à toutes celles qui annoncent le contraire, particulièrement à celle-ci : Qu’est-ce que le monde a désormais à faire sous le ciel? — Car, en supposant qu’il continuât à exister matériellement, serait-ce une […]